logo del sito

W3C

Al giorno d'oggi è importante che un sito Web, sia compatibile con gli standard del Consorzio Internazionale W3C.

HTML

Tutte le pagine dei siti web sono scritte in HTML, linguaggio che viene letto ed elaborato dal browser, il quale genera la pagina che viene visualizzata sullo schermo del nostro computer.

CSS

Con il termine CSS (dall'inglese Cascading Style Sheets) vengono semplicemente definiti appunto i "fogli di stile a cascata", usati per separare all'interno delle pagine di un sito, i contenuti dalla formattazione, permettendo una programmazione più facile per gli autori delle pagine HTML.

Cosa sono i CSS

Con il termine fogli di stile a cascata o più semplicemente CSS, si intende una tecnologia che si sta lentamente imponendo all'attenzione di coloro che realizzano siti Web. Si tratta di uno specifico linguaggio usato per controllare l'aspetto visivo degli elementi che costituiscono le pagine Html che stiamo creando, ed è per questo che i CSS sono strutturati in maniera diversa da Html. Quando nel 1996 il W3C si prese la briga di progettare i CSS, lo fece per un motivo piuttosto semplice: per dare agli sviluppatori il pieno controllo dell'aspetto visivo delle pagine web, mettendo quindi la struttura e il contenuto (html, head, body) da una parte, e la visualizzazione o la formattazione dall'altra.

In origine, infatti, Html era stato pensato per scopi diversi, e non per quello che si stava usando e cioè per sistemare strutturalmente all'interno di una pagina web, paragrafi, titoli, link, tabelle, immagini, liste ecc. e infatti come questi elementi dovrebbero essere presentati sullo schermo del computer dai browser, bè non dovrebbe essere Html a deciderlo perchè non è nato per quello, e perchè la sua logica di lavoro è un'altra.

Lui era nato per essere leggibile da qualunque editor testuale e su qualunque sistema operativo, e tutti i browser in commercio, ne avrebbero dovuto consentire una presentazione che ne rispettasse almeno la struttura, ma la storia del web, negli anni ha preso un'altra direzione, in quanto esigenze di pubblico e commerciali hanno spinto verso la creazione di pagine con un design sempre più complesso, come quelle che siamo abituati a vedere su riviste e giornali, sui manifesti e persino alla tv. Non c'è nulla di male in questa pratica: è solo che Html non è adatto allo scopo, mentre è adatto alla condivisione di documenti.

Per un certo periodo si sono usati degli stratagemmi per controllare la presentazione delle pagine web, come per es. le tabelle che venivano usate per creare il Layout di tutto il sito, e all'interno delle quali venivano inseriti tag non previsti dalle specifiche ma creati e incoraggiati dai principali produttori di browser, conseguentemente questa pratica sbagliata portava a problemi concreti, e questo era abbastanza ovvio perchè:

Se un documento nasce per essere presentato visivamente in un certo modo, ebbene, non appena lo si visualizzerè con una tecnologia diversa da quella per cui è stato progettato, immediatamente si avranno degli svantaggi, del tipo:

1- La tecnologia "imprevista" potrebbe essere inadeguata a presentare quel design perchè utilizza come abbiamo visto impropriamente alcuni tag Html e ne usa di altri non previsti dalle specifiche.

2- La risoluzione del monitor potrebbe essere diversa.

3- Potrebbero non essere visualizzate le immagini.

4- Inoltre potrebbero esserci specifici problemi di fruizione e di utilizzo della pagina da parte di determinati utenti.

5- I caratteri potrebbero essere troppo piccoli e potrebbe essere impossibile ingrandirli.

6- I colori potrebbero non essere adeguati per daltonici e discromatici, e potrebbe essere impossibile cambiarli.

E così via, insomma tutta una serie di problemi, che si è cercato di risolvere con l'introduzione dei fogli di stile, e ora, a sei anni dalla loro nascita e due versioni successive (CSS1 e CSS2), i fogli di stile sono entrati in pianta stabile a far parte della tecnologia web, infatti separando i contenuti dalla presentazione è possibile aver grossi vantaggi a livello di portabilità, di condivisione dei documenti, e avere un ottimo design su quelle piattaforme che sono in grado di "capire" i CSS. La stessa pagina però, sarebbe comunque fruibile in versione solo testo dai browser e dalle tecnologie che i CSS non li capiscono.

Ebbene si. Il problema di impiegare codice (X)Html valido e CSS2 è che alcuni vecchi browser non visualizzano correttamente i fogli di stile come per es. Netscape 4. Questo problema può essere affrontato in diversi modi a seconda del tipo di sito e del suo target, e se questo sito ha molti utenti che utilizzano ancora questo browser, è possibile usare un "escamotage" cioè usando sempre i fogli di stile, ma utilizzando anche le tabelle per l'impostazione grafica.

I vantaggi di usare i CSS

Oltre che a separare il contenuto dalla formattazione, l'uso dei CSS, può contribuire a rendere l'interazione più ricca e il sito più usabile, perchè innanzitutto rende l'Html più leggero in termini di Kilobyte e quindi facendolo caricare più velocemente. Questi Kilobyte sono a carico dei CSS, che vanno caricati assieme all'Html, ma è bene notare che vengono caricati una volta sola: tutte le pagine sono infatti controllate dagli stessi fogli di stile e le pagine successive alla prima rimangono più leggere. La cosa più bella è che d'ora in poi la gestione del sito non sarà più un incubo, infatti se ci siamo stufati dello sfondo, non dobbiamo più andare a modificare una per una le 100 pagine che compongono il nostro sito, ma si agisce sul foglio di stile (che èseparato dal documento), cambiamo lo sfondo e il gioco è fatto. Lo stesso discorso vale, se vogliamo cambiare il colore o lo stile di un paragrafo, (<p>) di un titolo, (<h1>) se vogliamo inserire delle decorazioni, aggiungere dei bordi a delle immagini, oppure ancora, se vogliamo distanziare gli elementi della nostra pagine in modo semplice, tramite un potente meccanismo di gestione dei margini.

Quindi le regole dei CSS, valgono per l'intero sito. Usandoli, si ha un senso di ordine che contribuisce a rendere la visita al sito più piacevole, inoltre consentono di modificare la grafica dello stesso con prove successive in maniera economica, anche mentre il sito è online, accorciando di fatto i tempi e i costi del processo di miglioramento e modifica, consentendo di svolgere questo processo senza toccare l'Html. Se poi ci stà a cuore l'accessibilità, i CSS sono uno strumento portentoso grazie al fatto di poter essere gestiti con linguaggi di scripting avanzati in grado di modificare con un solo click, l'aspetto di una pagina. Tantissimi sono quindi i vantaggi nell'usare i fogli di stile, per la creazione di siti web, che però non decidono per niente sulla bravura o sulla capacità del designer che deve presentare il progetto finale, infatti ci sono molti siti brutti o mediocri realizzati con i CSS, così come con le tabelle. Ma questo dipende dall'uomo, come sempre e non dalla tecnologia.

^ Inizio pagina

Ricerca personalizzata


Lezione successiva successiva

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

Indice