logo del sito

W3C

Al giorno d'oggi è importante che un sito Web, sia compatibile con gli standard del Consorzio Internazionale W3C.

HTML

Tutte le pagine dei siti web sono scritte in HTML, linguaggio che viene letto ed elaborato dal browser, il quale genera la pagina che viene visualizzata sullo schermo del nostro computer.

CSS

Con il termine CSS (dall'inglese Cascading Style Sheets) vengono semplicemente definiti appunto i "fogli di stile a cascata", usati per separare all'interno delle pagine di un sito, i contenuti dalla formattazione, permettendo una programmazione più facile per gli autori delle pagine HTML.

Introduzione

XHtml è il nuovo linguaggio standard per il Web ed è la transizione verso l'XML. Questa guida permette di conoscere più nei dettagli quello che rappresenta il passaggio verso la nuova architettura del web.

Cos'è Xhtml

Per definire cos'è Xhtml si debbono abbinare due termini: HTML + XML = XHTML.

HTML

Abbiamo già visto e accennato cosa si intende per Html. È un linguaggio di marcatura per presentare i contenuti di una pagina Web. Molto semplice e concreto, questo linguaggio è indubbiamente il precursore dell'esplosione di Internet.

XML

Xml è una sorta di nuovo linguaggio potente e flessibile ma allo stesso tempo molto rigoroso, i cui obiettivi primari sono pochi ma chiari: l'utilizzo del linguaggio su internet, documenti più facili da creare, chiarezza e comprensibilità, cioè un Web finalmente universale.

XHTML

Xhtml non è altro che una rivisitazione di Html, però come applicazione di Xml. Questo vuol dire creare dei documenti in regola dal punto di vista del validatore, senza chiaramente dimenticare il passato, nel senso che non si deve rinnegare l'Html 4.0 che è il precursore, infatti i tag e gli attributi rimangono gli stessi, cambiano solamente le regole sintattiche e lo vedremo meglio nelle pagine successive. Xhtml ha pochi scopi ma ben definiti e tra questi accessibilità e rigore nello scrivere il codice, mantenere la compatibilità con i vari browser, partendo da un linguaggio che si conosce, ma senza rinunciare a quello che si è giÓ acquisito. Attualmente le versioni pubblicate da W3C sono tre:

XHTML 1.0

Consiste, come detto, nella riscrittura in Xml di Html 4.0 e si basa sulle tre DTD già definite per questo linguaggio: DTD Strict, DTD Transitional, DTD Frameset. Come dice la parola stessa, una DTD è la definizione del tipo di documento cioè tutte quelle regole ammesse nella costruzione di una pagina XHTML.

XHTML Basic

È il linguaggio appositamente studiato per dispositivi come Palmari, cellulari, contiene solo gli elementi che si adattano a questi dispositivi ed è usato come linguaggio di base per le applicazioni wireless, cioè senza fili, le cosidette WAP.

XHTML 1.1

Basata sulla DTD Strict della versione 1.0, rappresenta la prima formulazione pratica del concetto di modularità. In questa visione, l'insieme di tag che definiscono la struttura di un documento sono raggruppati in una serie di moduli indipendenti, che possono essere inseriti o esclusi a seconda delle necessità.

^ Inizio pagina

Ricerca personalizzata


Lezione successiva successiva

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

Indice